Approvato il “Dopo di noi” nuovi diritti per i soggetti disabili privi del sostegno familiare – l’intervento dell’On. Daniela Sbrollini

Daniela Sbrollini“E’ una bellissima giornata per le famiglie, per le associazioni e le fondazioni che si occupano di tematiche sociali e disabilità. Questa mattina con larghissima maggioranza è stato approvato il provvedimento Dopo di noi, un testo atteso da molti anni che definisce i diritti delle persone affette da disabilità grave nel momento in cui viene a mancare il diretto sostegno della famiglia.Da oggi  alle persone con disabilità viene assicurata una continuità qualitativa di vita. E’ assicurata intorno al soggetto debole una rete di protezione che assicuri un futuro anche dopo la scomparsa dei genitori. Sono molte le novità : innanzitutto viene istituito un nuovo fondo per la disabilità, già finanziato, e vengono agevolate le donazioni di privati sia durante il sostegno familiare sia dopo, permettendo di vincolare un patrimonio a coprire i costi di assistenza e sostegno per una o più persone.

In questo quadro di vantaggi vengono anche definite le linee guida per i livelli essenziali dell’assistenza ai soggetti disabili , così da garantire sempre qualità e attenzione nelle prestazioni socio-sanitarie.

 

Il testo di legge ha avuto un lungo iter in commissione Affari Sociali ed è stato integrato più volte fino ad arrivare in Aula per l’approvazione finale .

Non va sottovalutato infine l’effetto che questa legge ha sulle famiglie che ancora assistono un disabile in casa, il “durante noi” da oggi sarà un po’ più sereno :  i genitori non avranno più la stessa preoccupazione che c’era prima per il futuro dei loro figli perché possono contare sullo Stato che adeguata assistenza senza che questa limiti le aspirazioni, i sogni e le volontà dei loro figli.

Questo provvedimento è stato atteso molto anche nella mia città, Vicenza, dove sono migliaia le persone occupate e coinvolte nel panorama sociale ed assistenziale. Le associazioni di volontariato a vicenza come in tutta Italia garantiscono un impegno fondamentale ed insostituibile di sostegno a migliaia di persone e famiglie. Con questo testo abbiamo dimostrato che anche la politica vuole fare la sua parte.

Mi ritengo soddisfatta del lavoro portato a termine  sia come Vicepresidente che come donna da sempre attenta e impegnata sulle battaglie nel campo del sociale , dei diritti e per i più deboli.
Ancora una volta il Parlamento dimostra grande attenzione e sensibilità su questi temi, una battaglia di giustizia che ha avuto fin da subito l’appoggio del Governo. Ora il testo andrà al Senato dove verrà approvato definitivamente entro l’estate. Il fatto straordinario è che le risorse finanziarie per il sostegno di migliaia di persone  sono già disponibili, nella legge di stabilità 2016 erano già stati previsti 90 milioni di euro che si aggiungono agli oltre 400 milioni stanziati nel fondo per la non autosufficienza.”

Share This Post