Prossimi appuntamenti

Vi proponiamo di seguito gli ultimi aggiornamenti riguardo gli appuntamenti organizzati del Partito Democratico della Provincia di Vicenza:

giovedì 22 settembre ore 21.00, a Vicenza, ai Chiostri di Santa Corona, Referendum Costituzione: perché dire Sì, con Valeria Fedeli, Vicepresidente del Senato, con il Capogruppo PD Regione del Veneto Alessandra Moretti e con la Senatrice Rosanna Filippin, componente della Commissione Giustizia, modera Piero Erle de “Il Giornale di Vicenza”;
venerdì 23 settembre ore 20.30, a Valdagno, Sala comunale in Contrada Nogara, Referendum. Come cambia la costituzione, come cambia l’Italia;
venerdì 23 settembre ore 20.30, a Vicenza, Sede provinciale del PD (Via dell’Oreficeria, 32), II Lezione del corso di formazione politica: La riforma del PD: dove siamo rimasti? con l’Onorevole Andrea De Maria, deputato e responsabile nazionale formazione PD;
sabato 24 settembre alle ore 17.30, ad Arzignano, Piazza Marconi (in caso di pioggia l’evento si terrà presso Anzolin spa, via Novara, 26), La Riforma Costituzionale, con Roberto D’Alimonte, docente alla LUISS Guido Carli di Roma, il giornalista e scrittore Renzo Mazzaro, modera la Consigliere Regionale del Veneto Cristina Guarda;
lunedì 26 settembre ore 20.45, a Breganze, in Bibliosala della Biblioteca civica (Via Castelletto, 54), Le ragioni del Sì, serata di approfondimento sulla Riforma Costituzionale con l’Onorevole Filippo Crimì, componente della Commissione cultura, scienza ed istruzione e della Commissione politiche dell’Unione Europea;
giovedì 6 ottobre ore 20.30, a Creazzo, sede PD (Piazza del Comune, 14), DL Enti Locali: cosa cambia per i comuni e amministratori con la Senatrice Magda Zanoni, senatrice e già assessore del comune di Pinerolo (TO);
Vi segnaliamo anche l’incontro di venerdì 23 settembre ore 18.30, a Vicenza, in Sala conferenze dei Chiostri di Santa Corona, dal titolo Referendum costituzionale. Perché la Riforma? lettura del nuovo testo con il Professore ordinario Roberto Bin, docente presso l’Università degli Studi di Ferrara,

Share This Post