Sanità, S. Bortolo – Sbrollini: “Piena fiducia sul lavoro del primario Riboni”

“La scelta dell’ ULSS6 di sospendere il primario Riboni è una decisione profondamente sbagliata, la vicenda della “gara degli aghi” ha avuto un enorme risalto mediatico e rischia ancora, dopo diversi mesi, di gettare discredito sul nostro Ospedale San Bortolo e sul reparto di Pronto Soccorso che invece è gestito con serietà e professionalità da molti anni. Il dott. Riboni è’ stato il primo a denunciare ed a dissociarsi dall’accaduto ​difendendo giustamente la professionalità delle tante donne e uomini che lavorano nel suo reparto.

L’interesse prioritario della sanità dovrebbe essere quello della cura e della massima tutela ai cittadini, questa vicenda invece sta venendo strumentalizzata per fini diversi.

Nel mio ruolo di Vicepresidente della XII Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera dei deputati voglio esprimere la mia più totale fiducia per Vincenzo Riboni e per il grande lavoro che ha costantemente svolto per l’ospedale vicentino in tutti questi anni. Ora, come annunciato ieri dalla stampa, aspetteremo l’esito del giudizio del ricordo presentato da Vincenzo Riboni e dall’ANPO . Tutti i vicentini devono sentirsi liberi e tranquilli di frequentare un ambiente delicato come quello del pronto soccorso sapendo di trovare in quel luogo professionisti che abbiano le capacità, la sensibilità ed un etica del lavoro straordinarie.”

Share This Post