Sbrollini: Questa legislatura è la più produttiva, una lettera alla Presidente Boldrini perché chiarisca una volta per tutte come funzionano i lavori d’Aula

Dopo molto tempo, finalmente il testo di legge sul c.d. testamento biologico è arrivato a essere calendarizzato in Aula. Il testo che arriva è frutto di un lungo ed intenso lavoro già svolto all’interno della Commissione Affari Sociali e Sanità, questo testo è stato analizzato per 11 mesi circa. Ieri, lunedì 13 Marzo il provvedimento è passato in Aula per la discussione generale durante la quale possono parlare solo quelli iscritti dal gruppo nei giorni precedenti e c’è un massimo di minuti a gruppo.

Il lunedì non si vota in Aula. Il lunedì ed il Venerdì sono giornate che i parlamentari possono utilizzare per incontri sul proprio territorio, per recarsi nei ministeri, per lo studio e per il lavoro d’ufficio. Molto spesso inoltre quando l’Aula è vuota e non ci sono votazioni è possibile che siano convocate anche le commissioni. Il martedì, il mercoledì ed il giovedì sono giorni di votazione in aula e in quel momento sono presenti tutti parlamentari. Solo ed esclusivamente con il vengono approvate o modificate la leggi.
Questo è il normale lavoro d’aula e avviene da molte legislature ed è stato così per migliaia di leggi approvate nel nostro Paese.

La XVII legislatura è una delle più produttive:  da inizio legislatura l’Aula ha lavorato per circa 7000 ore e abbiamo approvato oltre 290 provvedimenti, oltre 2500 invece sono state le ore di lavoro della Commissione Affari sociali di cui sono Vicepresidente, entrambi i dati sono ampiamente superiori alla legislatura scorsa e alle legislature precedenti.
Insieme ad altri parlamentari invieremo una lettera alla Presidente della Camera Laura Boldrini per invitarla a ribadire ai cittadini e alla stampa nazionale.

Share This Post